International version

Il dodicesimo giorno del settimo mese dell'anno millenovecentonovantacinque, Marcello Ciai  profetizzò su Assisi.  Due anni prima del terremoto, come il profeta Amos ( Amos 1 : 1 ), Marcello ebbe la profezia per Assisi, che diceva fra l'altro :

Ascolta Assisi,

non chiudere le tue orecchie;

non rigettare la mia voce.

Ascolta terra un tempo benedetta,

anche se Francesco e Chiara si presentano

dinanzi a me, io non posso far più nulla

per fermare la mia ira.

Sì, mi sono stancato di avere pietà,

mi sono stancato di sentire predicar pace

e misericordia.

Guai ad Assisi, ad Assisi

dove si accampò Francesco e vinse.

Come un fantasma dalla polvere parlerà

la moltitudine degli stranieri che pistano

la tua terra.

Continuino le tue feste, continuino,

tremerà, fenderà la tua terra...
 


Covone 7

Il contenuto di questo covone è stato tolto da questa pagina, considerata la richiesta fatta dal Vescovo di Assisi Monsignor Sergio Goretti. Qui viene riportata solo una documentazione.
 




MARCELLO IN VIRTU' DELLA SUA FEDE OTTENNE L' ANNULLAMENTO DEL MATRIMONIO:

IL VENTICINQUESIMO GIORNO DEL  NONO MESE DELL' ANNO  MILLENOVECENTOTTANTACINQUE.

Sentenza del Tribunale Ecclesiastico Umbro presieduto da Monsignor Rosa di Passignano sul Trasimeno

Ecco un'estratto della sentenza:

 

TRIBUNALE ECCLESIASTICO REGIONALE UMBRO
Perugia
 
Perusina
NULLITATIS MATRIMONII
Ciai    Pitti
 
Sentenza definitiva in processo di primo grado
 
NEL NOME DEL SIGNORE.
Nell'anno 1985 del Pontificato di Giovanni Paolo II anno settimo, il 25 (venticinque)
del mese di settembre, i sottoscritti Giudici:
Mons. Dott. Antonio Ottaviani   Vic. Giud. Preside
Sac. Dott. Pierluigi Prof. Rosa    Vic. Giud.agg. Ponente
Can.co Aldo Dott. Brunacci        Giudice
nella causa di nullità di matrimonio tra:
CIAI MARCELLO, parte attrice, ragioniere nato a Bastia Umbra il 22.11.1936, residente in Assisi Via S.Vitale 40 (Viole) rappresentato e assistito in giudizio
dall' avv.rotale P.Giovanni Benedetti e
PITTI LILIANA, parte convenuta, casalinga, nata a Perugia il 14.07.1938 ed ivi residente in Via Martiri di Belfiore 32, con l'intervento in causa del Rev.mo Mons. Dott. Pietro Bottaccioli V.D. hanno pronunciato la seguente definitiva sentenza in primo grado.
 
FATTISPECIE
 
I giovani erano giunti al matrimonio dopo un fidanzamento piuttosto contrastato dai genitori della ragazza che ritenevano Marcello un tipo poco raccomandabile per la sua vita disordinata e libertina. Difatti dalla giovinezza fino a circa sei anni fa il Ciai incurante dei valori religiosi ha vissuto la sua esistenza all'insegna "dei soldi, del successo e delle donne".
Personalità di tendenze e aspirazioni "poligame" riteneva necessario il rapporto sessuale con più donne tanto da considerare ideale una situazione nella quale potesse avere più donne contemporaneamente come mogli, celebrò le nozze con l'intenzione di soddisfare il vizio della lussuria con tutte le donne che avesse trovate disponibili.
La Pitti che per 12 anni aveva pazientato e sopportato le numerose divagazioni sessuali rifiutò decisamente l'ultima pretesa del marito di voler condurre un ménage familiare a tre in cui sua moglie avrebbe dovuto accettare il contemporaneo legame affettivo avviato nell'ottobre '73 con la donna che Marcello aveva assunta come segretaria.
La nuova relazione causò la rottura legalizzata consensualmente il 21.03.'75 e omologata con provvedimento dell' 11.04.'75. Successivamente il Ciai in seguito alla cessazione degli effetti civili del matrimonio ottenuta in data 12.12.'80 contraeva matrimonio civile con la Lawson in Assisi il 05.07.'02.
 
IN FATTO
 
I sottoscritti Giudici non ritengono di comportarsi leviter si a limine id saltem de actore censeant, eundem scilicet non adeo impudentiae cessisse ut ullo absque fundamento seu temere prorsus suam assumptionem proposuerit (4/32).
Inducono a tale valutazione le ottime referenze e le testimonianze in atti de eius sinceritate ac veracitate (3/28; 3/32; 3.35a; 3/64; 3/66); la sua attuale scelta di vita dopo un lungo periodo di ateismo pratico e miscredenza. Da circa cinque anni, per grazia di Dio, sono entrato in un cammino di fede; dopo aver vissuto moltissimo tempo in un ateismo pratico, vivo in una "Famiglia spirituale" siamo in tutti 12 membri (uomini, donne e bambini) e ispiriamo la nostra convivenza alla regola Benedettina dell' "Ora et labora" (5/19-20; 8/20; 10/21; 2/28; 3/32); la motivazione di esclusivo carattere religioso che lo hanno spinto ad inoltrare il presente procedimento.
 
AFFIRMATIVE
 
Seu constare de nullitate matrimonii in casu ex capite defectus matrimoniali consensus ob exclusionem boni fidei ex parte viri actoris VETITO TAMEN eide viro transitu ad alias nuptias nisi coram ordinario vel eius delegato iure-iurando promiserit se cunctas matrimonii obligationes rite suscepturum.
 
Mons. Dott. Antonio Ottaviani   Vic. Giud. Preside
Sac. Dott. Pierluigi Prof. Rosa    Vic. Giud.agg. Ponente
Can.co Aldo Dott. Brunacci       Giudice
Sac. Rino Valigi                         Cancelliere
 
Pubblicata et notificata iis quorum interest die 30/11/'85

 

 

MARCELLO SI UNI' DUNQUE IN MATRIMONIO CON " LA DELIZIA DEGLI OCCHI SUOI ", NELLA CATTEDRALE DI SAN RUFINO IN ASSISI E IL SIGNORE GLI CONCESSE IL DONO DI ALTRI CINQUE FIGLI.

" LA TUA SPOSA COME VITE FECONDA
NELL' INTIMITA' DELLA TUA CASA;
I TUOI FIGLI COME VIRGULTI D' ULIVO
INTORNO ALLA TUA MENSA. "

 ( salmo 127 - 3 )
 


 

Qui di seguito si riporta anche copia del Certificato di Cresima di Marcello Ciai che attesta la sua appartenenza alla Chiesa di Assisi

 


 

Libri su un'opera profetica sorta da oltre trent'anni in Assisi, che coinvolgerà il mondo.

 

Indice index
 

HOME PAGE

 

" OPERE " CHE NON SI TROVANO IN INTERNET
Interessanti, attuali eventi mondiali

Ciai's