Profezie

International Version

 

Il dodicesimo giorno del settimo mese dell'anno millenovecentonovantacinque, Marcello Ciai  profetizzò su Assisi. Due anni prima del terremoto, come il profeta Amos ( Amos 1 : 1 ), Marcello ebbe la profezia per Assisi, che diceva tra l'altro :

 

Ascolta Assisi,

non chiudere le tue orecchie;

non rigettare la mia voce.

Ascolta terra un tempo benedetta,

anche se Francesco e Chiara si presentano

dinanzi a me, io non posso far più nulla

per fermare la mia ira.

Sì, mi sono stancato di avere pietà,

mi sono stancato di sentire predicar pace

e misericordia.

Guai ad Assisi, ad Assisi

dove si accampò Francesco e vinse.

Come un fantasma dalla polvere parlerà

la moltitudine degli stranieri che pistano

la tua terra.

Continuino le tue feste, continuino,

tremerà, fenderà la tua terra...  
 


...Il deserto si trasformerà poi e dunque in giardino. 
In un libro finalmente leggeranno.
L'umiltà udrà, la giustizia vedrà.
Il beffardo e il buontempone spariranno
e nessuno potrà più per un nulla rovinare l'altro.
I messaggeri di pace non si strozzeranno
e gli araldi li accoglieranno.
Il giardino si trasformerà in parco
e il libro in dottrina.
Lo Spirito del Signore abbraccerà la terra
e i morti allora si ameranno.
 


 

Libri su un'opera profetica sorta da oltre trent'anni in Assisi, che coinvolgerà il mondo.

 

 Terremoti


Indice index


HOME
 


www.assisi-francesco.net



 www.assisi-francesco.org

 



" OPERE " CHE NON SI TROVANO IN INTERNET

Interessanti, attuali eventi mondiali

Ciai's